INTRO | LA FIERA | LA GUIDA | SFILATE | PUBBLICITA' | CONTATTI | COMUNICATO STAMPA
     
>> Torna indietro   >> scarica documento
 
 

OGGI SPOSI 18-19-20 Gennaio 2013
REGOLAMENTO GENERALE DI PARTECIPAZIONE
DENOMINAZIONE – DATA – PARTECIPAZIONE

ART. 1 – E' organizzata in Genova da SCRIBAC ITALIA, con sede in Genova, via G. Bandi, 7/6 -
16148 Genova, TEL:010388693 FAX:0108687937 CELL: 3924471610 la manifestazione fieristica denominata "  OGGI SPOSI "  di seguito più brevemente chiamata Fiera  che se svolgerà a genova dal 18 al 20 Gennaio 2013
ESPOSITORI
ART. 2 – Sono ammessi a partecipare:
a) le ditte che espongono prodotti di loro fabbricazione o loro concessionari, agenti, rivenditori, rappresentanti esclusive per l’Italia di ditte estere. I rappresentanti devono obbligatoriamente accompagnare la loro domanda di partecipazione con l'elenco delle Case che essi rappresentano ed cui prodotti si ripromettono di esporre;
b) le associazioni  di categoria , gli enti economici  e gli organismi  che  istituzionalmente svolgono azioni  di promozione  per il settore , attività di studio, informazione e divulgazione nel campo specifico e dei servizi.
Le Domande di partecipazione, da compilarsi  su appositi moduli  forniti dalla SCRIBAC ITALIA,     saranno  accettate fino a disponibilità di spazio , Le conferme dovranno  essere presentate alla SCRIBAC ITALIA.

ART. 3 – Con la presentazione della Domanda di Partecipazione, regolarmente firmata, il partecipante;
a) accetta, incondizionatamente , le norme del presente regolamento;
b) elegge domicilio legale la sede di SCRIBAC ITALIA riconoscendo per qualsiasi controversia la competenza  del Foro di Genova.

DOMANDA DI PARTICIPAZIONE
ART. 4 -  La Domanda di partecipazione dal momento della sua presentazione sarà accettata  solo ed  esclusivamente se integrata da:
A) versamento della tassa di adesione e successivamente (entro il 15 giugno 2012) dell'acconto corrispondente al 30% del costo totale dell'area
B)  Il presente Regolamento Generale
C)  I moduli C e " domanda di adesione con prezzo  pattuito e ditte rappresentate”.
D)  Copia del  certificato di iscrizione  alla CCIAA oppure Visura Camerale.
Il versamento dell'acconto potrà essere effettuato tramite bonifico bancario intestato a SCRIBAC ITALIA UNICREDIT BANCA CAB 01428 ABI 02008 c/c 5425497 CIN A 
COD IBAN:  IT47A0200801428000005425497
Al   ricevimento  dell'acconto verrà emessa fattura  corrispondente all'importo versato. Le adesioni saranno accettate sino ad esaurimento  delle aree espositive disponibili.
L’ accettazione della domanda è subordinata anche alla regolarizzazione dei sospesi amministrativi. Particolari richieste circa la posizione dello stand non vengono riconosciute come condizioni per la partecipazione. Non è ammessa l'esclusione della concorrenza.
L'accettazione della domanda verrà segnalata all'espositore, unitamente alla segnalazione dello spazio assegnato, tramite un apposito documento denominato  " Notifica  Assegnazione Area Espositiva " L'accettazione della notifica è valida se accompagnata dalla ricevuta di avvenuto versamento  del 30% + IVA. Dopo tale notifica , la SCRIBAC ITALIA si riserva tuttavia la possibilità di spostare, variare o modificare l'area assegnata, nell'interesse e per la buona riuscita della fiera.
Il 2° acconto deve essere effettuato, sempre con  bonifico bancario, entro il 30 settembre 2012.
Il saldo deve essere effettuato, sempre con  bonifico bancario, entro il 30 Novembre 2012.
in assenza di tale saldo, il contratto verrà automaticamente annullato senza restituzione degli acconti versati.
In mancanza di tale pagamento non sarà consentito l'allestimento dello stand né all'azienda espositrice né ad eventuali allestitori da questa incaricati.
In caso di mancata accettazione della conferma di partecipazione, gli Organizzatori ne daranno tempestiva e motivata comunicazione.
CESSIONE – RINUNCIA – ABBANDONO
ART. 6 – La cessione, anche a titolo gratuito, totale o parziale dei posteggi è tassativamente vietata.
  L'Espositore che dopo aver presentato la Domanda di Partecipazione di cui all'articolo 5, non sia in grado di intervenire alla manifestazione, o richieda una riduzione del posteggio assegnato, dovrà darne tempestiva comunicazione alla SCRIBAC ITALIA, a mezzo raccomandata e motivandone le ragioni
  Se la disdetta scritta avverrà entro e non oltre il 15 giugno 2012  l'espositore avrà diritto alla restituzione degli acconti versati, previa trattenuta da parte dell'Organizzatore della Quota di iscrizione di 200 euro + IVA a titolo di risarcimento per le spese di apertura i gestione della pratica.
   Se la disdetta scritta avverrà oltre il 15 giugno 2012  verrà trattenuto l'interno ammontare degli acconti versati a titolo di penale per il risarcimento del danno procurato dalla mancata partecipazione dell'Espositore alla manifestazione.
Inoltre, qualora tale disdetta avvenga oltre i 60 gg. Precedenti alla data di inizio della fiera 
(18 gennaio 2013 ),  l'Espositore sarà tenuto al pagamento dell'interno importo dell'area espositiva.
ART. 7 -  La Direzione si riserva la facoltà, di esercitare a suo insindacabile giudizio, in qualsiasi momento, e quindi anche durante la Fiera, nel caso in cui il piano della stessa dovesse subire modificazioni e in qualsiasi altro caso, sia di modificare o ridurre lo spazio già concesso, che di sostituirlo con altro, anche di zona diversa. Verificandosi uno qualsiasi di tali casi, il partecipante non ha diritto ad altro che all'eventuale conguaglio dell'importo dovuto.

Pagina 1 di  sette

  


ASSEGNAZIONE  STAND - ASSICURAZIONE

ART. 8 –  L'assegnazione degli spazi espositivi viene decisa della SCRIBAC ITALIA, tenuto conto dell'interesse generale dell'esposizione, della priorità della data di ricezione della "domanda di partecipazione", della superficie richiesta e, nei limiti  del possibile, delle preferenze espresse dal richiedente.
E' vietato subaffittare o cedere, anche gratuitamente lo stand o parte di esso senza la preventiva autorizzazione della SCRIBAC ITALIA.
E' anche vietato, senza l'autorizzazione di cui sopra, esporre prodotti diversi da quelli indicati nella conferma di partecipazione.
E' vietato inoltre esporre prodotti e/o marchi di altre società che non risultino dichiarati nella  "domanda di partecipazione" e/o nella "scheda Catalogo" e/o nella scheda "Elenco ditte Rappresentate" L'inosservanza darà luogo alla decadenza del contratto ed alla conseguente immediata chiusura dello spazio espositivo, senza alcun rimborso per quote pagata e spese sostenute.
IMPORTANTE: La Scribac Italia, aprirà ogni singolo modulo espositivo se raggiungerà almeno il 60% degli stand disponibili in planimetria, garantendo comunque agli espositori già presenti eventuali posizioni alternative, dunque  per tali esigenze di mercato (per aumento o insufficenza di espositori) potrà modificare la fiera con aggiunte od eliminazioni di  interi  moduli espositivi  al fine di garantire alla manifestazione la migliore forma e funzionalità  per il pubblico visitatore.
Per esposizioni collettive, gruppi di commercianti oppure stands di associazioni o network, abbinamenti di più clienti in un singolo stand, od altro, vale esclusivamente l’insindacabile decisione di accettazione, collocamento ed ammissione alla fiera da parte della Scribac Italia.
ASSICURAZIONE: Ogni singolo espositore deve provvedere ad assicurare per suo conto le merci esposte nel proprio stand contro il furto e comunque deve assicurarsi contro ogni evento o sinistro per danni di responsabilità civile e penale,  logicamente relativo allo spazio da lui occupato.

OCCUPAZIONE – ALLESTIMENTO – PREVENZIONE INCENDI – IMPIANTO
ELETTRICO – SICUREZZA SUL LAVORO.

ART.9 - La SCRIBAC ITALIA ha la facoltà di modificare la durata, la data  di apertura e di chiusura e l' orario giornaliero della Fiera. Tale facoltà non comporta per la SCRIBAC ITALIA alcuna corresponsione al partecipante di rimborsi complessivi od indennizzi di sorta.
Espositori e dipendenti, possono accendere alla Fiera un’ ora prima dell'apertura delle giornate di manifestazione e devono abbandonare i locali entro 30 minuti dopo l' orario di chiusura.
ART.10 - Per i lavori di allestimento dello stand, compresa l'eventuale cessione a noleggio di materiale a gli espositori, la SCRIBAC ITALIA si riserva di  attribuire la qualifica di " fornitore autorizzato" a una  o più ditte, i cui nome saranno comunicati  tempestivamente ai partecipanti, assieme alle tariffe delle loro prestazioni.
La SCRIBAC ITALIA declina ogni responsabilità per i lavori eseguiti da fornitori autorizzati, sia per ogni altro  servizio appaltato a terzi.
ART.11 -  L'allestimento e l'occupazione  degli stand potrà iniziare 1 giorno prima dell'inaugurazione  dalle 8.00 alle 21.30 deve terminare entro le ore 18.00 del giorno delle inaugurazione. Da tale momento, eventuali lavori di completamento  o modifiche  devono essere eseguite con l'autorizzazione della SCRIBAC ITALIA e con un servizio di vigilanza specifico a carico dell'azienda espositrice, tra La chiusura serale e l'apertura mattutina. La richiesta di tale servizio dovrà pervenire entro le ore 12.00 del medesimo giorno di utilizzo allo stand SCRIBAC ITALIA. Eventuali modifiche o scambi di aree espositive devono essere autorizzati dalla SCRIBAC ITALIA e fatti a spese del richiedente. Gli Espositori che non avranno occupato la propria area od iniziato l'allestimento di tale area entro le ore 12.00 del giorno dell' inaugurazione verranno considerati  rinunciatari ad ogni effetto, applicando  le sanzioni previste dall'art. 6 ultimo comma del presente regolamento.
ART. 12 -    Ogni progetto relativo all'allestimento dovrà essere approvato  dalla Direzione Tecnica e presentato tassativamente entro il  (30 novembre 2012).
I partecipanti devono, in ogni caso, allestire e tenere i loro stand in modo da non nuocere  all'estetica e alla visibilità degli stand vicini e da non arrecare danno agli  altri partecipanti. L'allestimento (salvo quello fatto dalla SCRIBAC ITALIA) dovrà essere contenuto entro la superficie assegnata, individuabile mediante righe e vernice oppure a gesso e l'altezza dovrà contenersi, fatti salvi i casi espressamente ed insidacabilmente autorizzati, dietro richiesta scritta, alla SCRIBAC ITALIA, entro un massimo di mt 2,5.
Nelle grandi aree espositive che inglobano gli spazi da planimetria destinati a corridoi, e obbligatorio non ostruire detti spazi con allestimenti, tavoli. Cartelli, banchi ecc..
Ogni responsabilità degli allestimenti è a carico dell'espositore, il quale esonera espressamente SCRIBAC ITALIA per i danni eventualmente derivati a se medesimo e a terzi  da difetti di allestimento causati da calcolo errato o da costruzione imperfetta.
SCRIBAC ITALIA si riserva il diritto di fare modificare o di fare rimuovere gli allestimenti eseguiti senza approvazione  o non conformi al progetto approvato.

 

 

Pagina 2 di sette

  

 

 


ART.13- L'espositore (o chi per lui ) è obbligato,nella preparazione del proprio stand, ad utilizzare solo idropittura
( vernice ad acqua ).
L'Espositore si obbliga a non deteriorare  l'intonaco il pavimento e le colonne portanti della struttura, ad  usare cavalletti o telai per appendere o fermare oggetti. Gli eventuali danneggiamenti dovranno essere risarciti; a garanzia di essi rimarrà il materiale esposto, sul quale la Direzione avrà la facoltà di rivalersi, fatte salve, s'intende, altre eventuali forme di risarcimento.
ART. 14 -   Tutto il materiale da impiegare per l'allestimento dei posteggi ( divisori,fondali, strutture varie, pedane, rivestimenti, tessuti, cielini, tende, moquette, ecc) deve essere INCOMBUSTIBILE, IGNIFUGO ALL'ORIGENE o IGNIFUGATO ai sensi delle norme vigenti e successive integrazioni e modifiche. A tale scopo l'Espositore è tenuto a trasmettere a SCRIBAC ITALIA prima dell'inizio della manifestazione il Certificato di Ignifugazione ed il rapporto di prova sul materiale che intende utilizzare, Ogni stand dovrà essere dotato di estintori con capacità non inferiore ai 6 kg, ed in ragione di 1 ogni 100 mq. Di superficie  espositiva. Inoltre l'estintore dovrà essere collocato  in posizione baricentrica all'interno dello stand.
VARIE: è vietato effettuare dimostrazioni che richiedano l’utilizzo di fiamma viva o riscaldamento di vivande e prodotti alimentari anche con altri mezzi (piastre elettriche ecc), è vietata altresì qualsiasi dimostrazione di utensili per cucina soprattutto con prodotti alimentari ( affettatrici lame da taglio ecc...) - Salvo autorizzazione della Scribac Italia.
Il mancato rispetto delle misure di sicurezza e di prevenzione darà senz'altro titolo a SCRIBAC ITALIA di:
.  Vietare ala Ditta allestitrici inadempiente di operare nel Quartiere Fieristico. 
.   Escludere l'Espositore  dalla partecipazione alla Manifestazione ed a qualsiasi altra che avrà svolgimento a cura della SCRIBAC ITALIA.
Tutte le installazioni elettriche all'interno degli stand sono a totale carico dell'Espositore, il quale dovrà realizzarle " a regola d'arte " in conformità alle normative vigenti.
In particolare gli impianti devono essere realizzati osservando scrupolosamente le norme vigenti. Successivamente all'avvenuta installazione degli impianti negli stand, ciascun Espositore e Allestitore è tenuto a presentare a  SCRIBAC ITALIA la " Dichiarazione di Conformità dell'impianto Elettrico a regola d'Arte " attestante la rispondenza degli impianti stessi alla regola d' arte compilando il relativo modulo formato della SCRIBAC ITALIA, da conservarne copia presso lo stand. L'allacciamento alla rete di SCRIBAC ITALIA degli impianti elettrici degli stand potrà essere effettuata esclusivamente  dagli  elettricisti ufficiali  di SCRIBAC ITALIA, previo ritiro del modulo relativo alla "Dichiarazione di conformità dell'impianto a la regola d'arte" (ex legge 46/90 ) debitamente compilato e sottoscritto  da Professionista abilitato. Tutti i componenti dell'impianto elettrico devono risultare conformi alle norme C.E.I ed avere il marchio IMQ od equivalenti per nazione estere.

 

SICUREZZA SUL LAVORO

ART.15 -  L'Espositore è tenuto ad osservare le vigenti disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro ed in particolare a quanto previsto dal DL 626/94 e successive modifiche ed integrazioni. L'Espositore, nell'affidamento dei lavori di allestimento e disallestimento, o di qualsiasi altro lavoro  all'interno del quartiere fieristico, dovrà attenersi a quanto segue:
1 ) verificare, anche attraverso l'inscrizione alla Camera di Commercio, Industria e Artigianato
      l'idoneità tecnico – professionale  delle imprese appaltatrici e dei lavoratori autonomi in
      relazione ai lavori da affidare in appalto o contratto d'opera;
2 ) fornire agli stessi soggetti dettagliate informazioni sui rischi  specifici esistenti nell'ambiente in
      cui sono destinati ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione    
      alla propria attività;
3 ) coordinare gli interventi di protezione e prevenzione dai rischi cui sono esposti i lavoratori con
      scambi di informazioni, al fine di eliminare i  rischi dovuti alle interferenze tra il valori delle
      diverse imprese coinvolte nell'esecuzione dell'opera complessiva.
L'Espositore dovrà promuovere l'azione di coordinamento, considerando inoltre i rischi specifici all'interno del quartiere fieristico, definiti in maniera non esaustiva, ma solo esemplificativa dalle indicazioni fornite dalla SCRIBAC ITALIA.  Dovrà informare i vari soggetti che verranno chiamati all'interno del quartiere fieristico dei divieti, prescrizioni e rischi presenti richiamati dal presente regolamento.
    
ART. 17 - Ad ogni espositore è fatto obbligo, durante le ore fissate dalla Direzione, di provvedere
alla pulizia del proprio stand. In particolare l'espositore è obbligato a riconsegnare il posteggio nello
stato in cui si trovava al momento dell'occupazione, quindi libero da eventuali nastri adesivi, materiali di scarto, rifiuti.ecc

 

 

Pagina 3 di sette

  

 

 

 

 


RIMOZIONE STAND

 

ART.18 - Prima della fine de la manifestazione  non è consentito smontare interamente o parzialmente lo stand. Gli Espositori che violano questa norma dovranno pagare una penalità contrattuale pari alla metà del canone d'affitto lordo dello stand.
Le operazioni di rimozione degli stand dei campioni, dei prodotti e manufatti possono essere effetuate delle ore 20.00 alle ore 23.00 del giorno 20 Gennaio 2013 . Si raccomanda in ogni caso di allontanare dagli stand tutti gli oggetti di valore, fragili e facilmente trasportabili.
Lo smontaggio dello stand dovrà essere ultimato entro le ore 18.00 del  21-01-2013
Trascorso tale termine, senza  che il partecipante  abbia ultimato le operazioni la SCRIBAC ITALIA potrà procedere d'ufficio a spese e rischi a completo carico del partecipante.
Trascorso 05 gg. Dalla chiusura della Fiera, è data facoltà a SCRIBAC ITALIA, di fare vendere, senza formalità di sorta, i materiali  ed i campioni esposti, che il partecipante non abbia provveduto a ritirare.
Sull'importo ricavato dalla vendita, la Direzione soddisferà il proprio credito nei confronti del partecipante e terrà l'importo residuo a disposizione di questi per il termine massimo dei 6 giorni, trascorsi  e quell'importo  medesimo verrà incamerato da SCRIBAC ITALIA , organizzatore delle manifestazione, il quale non assume responsabilità alcuna per il materiale ed prodotti comunque rimasti nel quartiere  fieristico  e può farli traslocare  altrove, sempre a spese, a rischio e per conto del partecipante.
TARIFFE – PAGAMENTO
ART. 19 - I posteggi sono tutti in condizioni di visibilità e accessibilità. Il canone di partecipazione
                 per area preallestita  e per tutta la durata della fiera è cosi differenziato:
LISTINO PREZZI STANDS:
Il listino comprende: Allestimento base di pannelli in bilaminato grigio, pavimento nudo, impianto elettrico solo con 1 presa 220 W
Area mq.Stand                      Prezzo escluso IVA 21%
9 mq    (3 X 3 )                    Euro       1.700 
12 mq   (3 X 4 )                   Euro       1.900       
15 mq   (3 X 5)                  Euro       2.000
18 mq   (3 X 6 )                   Euro       2.500 
21 mq   (3 X 7 )                   Euro       2:900
24 mq   (3 X 8 )                   Euro       3.000
27 mq   (3 X 9 )                   Euro       3.500   
36 mq  (3 X12 )                   Euro       4.000  
Per gli stand ad angolo (con due lati aperti) viene applicata  una maggiorazione del 10 %
ACCESSORI A PAGAMENTO:
- Traversa di alluminio sul perimetro alto dello stand: € 10 al metro lineare
-Moquette a pavimento colore a scelta tra quelli di campionario: € 15 al MQ
-Faretti da 100 W : € 20 cadauno-1 pannello di grafica da appendere sull’eventuale traversina: € 60
Tavoli cm 80 x 120: € 40 cadauno   -  Sedie: € 5 cadauna  -  Mensole: € 25 cadauna
Bancone reception mt 1 x 0,50 alt mt1: € 50 cadauno
TUTTI GLI ACCESSORI POSSONO ESSERE ORDINATI A PARTE  IN FASE DI CONTRATTO,  OD UN MESE PRIMA DELL’EVENTO.
LISTINO PREZZI PER GLI ESPOSITORI DELLA RIVISTA “OGGI SPOSI”
Senza con ciò assumere impegni o responsabilità di sorta, SCRIBAC ITALIA provvede alla stampa ed alla diffusione, della rivista “Oggi Sposi” edizione 2013 distribuita alla fiera di gennaio 2013, con le inserzioni facoltative dei vari espositori nel formato tabellare di mezza pagina o pagina intera al prezzo rispettivamente di € 250 e € 350 (+IVA), il materiale in formato PDF o JPG per la stampa,che dovra’ pervenire alla Scribac Italia   entro e non oltre il 20/12/2012.
PARCHEGGI
ART. 20- Ogni ditta espositrice ha diritto a 2 posteggi durante i giorni di allestimento e disallestimento ed a 01 pass auto  ogni . 09 mq di stand, durante i giorni di svolgimento della manifestazione. Per eventuali necessità maggiori 1' espositore può rivolgersi alla SCRIBAC ITALIA che valuterà al momento le varie richieste.
SORVEGLIANZA
ART. 21- La SCRIBAC ITALIA, pur senza assumere obbligazioni di custodia, impegni o responsabilità di sorta, provvede al servizio di sorveglianza notturna dalle ore 23.00 del 1 giorno precedente l'apertura fino alle ore 8.00 di quello seguente  la chiusura della manifestazione. Indipendentemente da ciò il partecipante deve, durante l'orario di apertura della  Fiera, vigilare direttamente oppure a mezzo del personale dipendente, il proprio stand ed i prodotti nello stesso esposti.
DIVIETO DI FUMO
ART. 22 -  Ai sensi della legge 16 gennaio 2003 n.3 e del DPCM del 23 dicembre 2003 è assolutamente vietato fumare all'interno di tutto il Quartiere Fieristico. Il divieto di fumo è contrassegnato da appositi cartelli recanti la scritta "VIETATO FUMARE" integrata dalle indicazioni della relativa prescrizione di legge, delle sanzioni applicabili ai contravventori e dei soggetti a cui spetta  vigilare sull'osservanza del divieto e a cui compete accertare le infrazioni. Tali cartelli sono situati nei luoghi di accesso al Quartiere Fieristico e di particolare evidenza. All'interno della struttura sono inoltre adottati altri cartelli segnalati il divieto  di fumo e recanti la sola scritta " VIETATO FUMARE" .

 

Pagina 4 di sette

  

 


I  trasgressori sono soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 25,00 a € 250,00; la misura della sanzione è raddoppiata qualora la violazione sia commessa in presenza  di una donna in evidente stato di gravidanza o in presenza di lattanti o bambini fino a 12 anni. Spetta agli agenti di Polizia Municipale, Polizia  Giudiziaria, oltre ai funzionari di questo Ente Vigilare sull'osservanza dal divieto ed accettare le relative infrazioni. E consentito fumare solo nelle aree esterne al Quartiere Fieristico e sotto i porticati collocati all'aperto indicati da apposita segnaletica.
ART. 23 - L'espositore si assume ogni responsabilità in merito alla titolarità di diritti su marchi ed altri segni distintivi, brevetti,invenzioni industriali, modelli industriali,diritti d'autore inerenti i prodotti e/o i macchinari esposti.
L'espositore, pertanto, manleva SCRIBAC ITALIA da ogni onere e responsabilità nel caso di violazione dei suddetti diritti e comunque in ogni caso di violazione delle norme a tutela della concorrenza sia nei confronti degli altri espositore sia nei confronti di terzi, in genere. 
Eventuali controversie al riguardo tra espositori o tra espositori e terzi, dovranno per tanto essere risolte direttamente tra gli stessi, con esonero di SCRIBAC ITALIA da qualunque onere e/o responsabilità.

PUBBLICITA’
 ART. 24 - Mentre viene lasciata la più ampia libertà per lo svolgimento dell'azione pubblicitaria da parte dell'Espositore  all'interno dello stand, è invece esclusa ogni forma reclamistica che rechi disturbo o che costituisca rapporti di diretto confronto con altri  Espositori o che , comunque, nuocia allo spirito di ospitalità commerciale della manifestazione  fieristica.
E' anche vietata la sosta di autoveicoli riportanti marchi o forme pubblicitarie nelle aree di parcheggio del quartieri fieristico, se non espressamente autorizzata da SCRIBAC ITALIA. e dietro pagamento.

Più in particolare all'azienda espositrice è vietata.

  • qualsiasi forma di pubblicità e di richiamo nelle aree interne ed  esterne del quartieri fieristico che avvenga al di fuori del proprio stand.
  • La distribuzione del materiale  pubblicitario che avvenga al di fuori della propria area espositiva.
  • L'esposizione di cartelli e/o campioni, anche semplicemente indicativi, per conto di ditte  non elencate nella domanda di partecipazione e non rappresentante;
  •  Ogni iniziativa spettacolare o di intrattenimento, di qualsiasi tipo, natura o caratteristiche, ancorchè limitata all'interno dello stand o finalizzata alla presentazione  di prodotti senza la preventiva autorizzazione da parte  di SCRIBAC ITALIA.
  • L'esposizione di cartelli o materiale pubblicitario di ditte non  elencate nella conferma di partecipazione e non rappresentate.

Fatto salvo quanto indicato ai capi precedenti, all'esterno dell'area espositiva assegnata, ogni forma di propaganda e pubblicità sarà consentita solo se autorizzata preventivamente  dall'ufficio  pubblicità di SCRIBAC ITALIA e sarà soggetta a  pagamento delle tariffe indicate sui listini pubblicati.
Resta a totale ed esclusivo carico della ditta espositrice la responsabilità derivante dal contenuto dei messaggi pubblicitari.
Ogni forma di volantinaggio è tassativamente ed assolutamente vietata sia all'interno che all'esterno del quartiere fieristico.
Fermo restando il rispetto dei limiti sopra indicati, rimane comunque a totale ed esclusivo carico della ditta espositrice  ogni onere e responsabilità civile,amministrativa e penale eventualmente derivante dall'azione pubblicitaria svolta; resta altresì a carico della ditta  espositrice ogni o qualsiasi responsabilità nei confronti degli altri espositori e/o  di terzi in genere derivante dal contenuto dei messaggi pubblicitari o dalla violazione di norme, tra cui quelle sulla concorrenza.
Agli espositori non è di norma consentito  l'uso di apparecchi per la riproduzione della musica e dei suoni. Eventuale eccezioni dovranno essere autorizzate  da SCRIBAC ITALIA e non esimono l'Espositore dall'adempiere, a propria cura e spese, a quanto previsto dalle leggi vigenti in materia di diritti d'autore  (SIAE)  in ordine alle quali, lo stesso si assume ogni responsabilità.
L'inosservanza dei suddetti divieti, comporterà a carico dell'espositore il pagamento,a titolo di penale, di una somma pari ad  € 500 + IVA  per ogni comportamento tenuto in violazione. Delle prescrizioni sopra  indicate ed accertato da  SCRIBAC  ITALIA con  riserva di SCRIBAC ITALIA stessa di ogni eventuale ulteriore richiesta risarcitoria per il maggior danno subito.

 

 

 

 

 

Pagina 5 di sette

  

 

 


REGOLAMENTAZIONE DEI LIVELLI ACUSTICI DEI SUONI IN FIERA
ART. 25 -  Tutte le aziende espositrici che, secondo quanto previsto dall’art. 24, sono state autorizzate da SCRIBAC ITALIA  ad utilizzare apparecchiature di diffusione sonora o ad effettuare spettacoli, dovranno operare ad un livello acustico tale di garantire un clima idoneo al pieno svolgimento delle attività commerciali e comunque non superiore a 80 decibel ( Decr. Leg.n 277 del 15.08.91 " Sicurezza sul lavoro e Direttive CEE", Capo IV ) Il livello di emissione sonora dovrà in ogni caso essere inferiore a quanto previsto delle norme vigenti in materia.
Il controllo dei livelli acustici, tramite fonometro, sarà effettuato all'esterno nel punto più vicino allo stand.
A carico degli espositori inadempienti sono previste le seguenti sanzioni:
*  alla prima infrazione: ammonimento verbale
*  alla seconda infrazione:  richiamo scritto;
*  dalla terza infrazione in poi: interruzione della fornitura dell'energia elettrica per almeno 60
    minuti ( senza diritto alcuno da parte dell'azienda espositrici a rimborsi o risarcimenti di
    sorta ) .

 

 

    L' interruzione dell'erogazione  de energia elettrica avverrà con un preavviso di 15 minuti.
In nessuno dei suddetti casi SCRIBAC  ITALIA potrà essere ritenuto responsabile di eventuale danni, di qualunque natura, causati alla ditta espositrice e/o al materiale esposto.
ART. 26 - La Direzione si riserva il diritto di esclusiva per qualsiasi riproduzione a mezzo fotografie, cinematografie, disegno  o altro sia del complesso fieristico sia dei suoi stand in particolare.  All'interno del padiglione fieristico possono operare solo fotografi e video operatori autorizzati da SCRIBAC ITALIA .
                                

 

 

CATALOGO UFFICIALE DI MANIFESTAZIONE
ART. 27 - Senza con ciò assumere impegni o responsabilità di sorta, SCRIBAC ITALIA provvede alla stampa ed alla diffusione, della rivista “Oggi Sposi” con le inserzioni facoltative dei vari espositori nel formato tabellare di mezza pagina o pagina intera al prezzo rispettivamente di € 250 e € 350 (+IVA), il materiale in formato PDF o JPG per la stampa, dovra’ pervenirci entro e non oltre il 20/12/2012 .
ART. 28 - SCRIBAC ITALIA rivendica come sua proprietà esclusiva, oltre ai suoi marchi, anche la denominazione di  " OGGI SPOSI " con tutte le sue modificazioni, abbreviazioni, semplificazioni e sigle. E' proibito a chiunque farne comunque  uso senza il preventivo consenso scritto della SCRIBAC ITALIA.

 

 

DISPOZIONI FINALI
ART. 29 -  La Direzione si riserva la facoltà di integrare in qualsiasi momento  il Regolamento  Generale della manifestazione con disposizioni intese a regolare l'attività fieristica.
Tali disposizioni, facendo parte integrante del presente regolamento saranno obbligatorie per tutti gli Espositori.
La mancata osservanza di quanto disposto dal Regolamento Generale può comportare, oltre l'immediata chiusura  dello stand, eseguita a mezzo di funzionari e personale di SCRIBAC ITALIA anche proibizione all'Espositore di accedere ai locale ove è sito lo stand.
Tutto ciò senza diritto a rimborso alcuno e fatta salva ogni altra azione di SCRIBAC ITALIA  a tutela di danni morali e materiale.
ART. 30 -  Qualora la Fiera, per una qualsiasi causa anche di forza maggiore, non possa avere luogo, la conferma  di partecipazione s'intende automaticamente annullata e la Direzione rimborsa all'Espositore il canone versato per la locazione dell'area espositiva.
Qualora, invece, la Fiera venga sospesa dopo la data di apertura:
a ) se la sospensione avviene per causa di forza maggiore, nessun rimborso è dovuto al partecipante;
b ) in ogni diversa ipotesi, la SCRIBAC ITALIA rimborserà al partecipante il canone di locazione in proporzione alla durata del mancato godimento.
In nessuna delle precedenti ipotesi la SCRIBAC ITALIA è tenuta a corrispondere all'Espositore compresi o indennizzi di sorta.
ART. - 31  Le comunicazioni e i reclami di qualunque natura, saranno presi in esame soltanto se presentati per iscritto. La SCRIBAC ITALIA deciderà con provvedimenti definitivi ed insindacabili.
ART. 32  -  Gli Espositori ed i loro dipendenti hanno l'obbligo di osservare e di fare osservare le disposizioni impartite dalla SCRIBAC ITALIA.
In caso contrario, saranno esclusi dalla Fiera, senza poter vantare diritto alcuno a rimborsi e risarcimenti, ma con l'obbligo, anzi, di pagare gli eventuali danni morali e materiale causati dalle loro inadempienze.

Pagina 6 di sette

 ART.33 - Durante la Fiera non potranno essere indetti convegni, concorsi e manifestazioni.

 

INFORMATIVA PER GLI ESPOSITORI EX ART.13 D.Lgs. n 96/ 2003
ART. 34  - SCRIBAC ITALIA con sede in GENOVA via G.  Bandi  7/6, TEL:010388693 FAX:0108687937 CELL: 3924471610 - Cod. Fiscale  ZNILDA 62A09D969.  P.IVA    01297410100 - Registro Imprese di GE 295278 titolare del trattamento, tratta i dati personali forniti dall'espositore a dalle ditte da esso rappresentante con modalità anche automatizzante, per le finalità inerenti alla prestazione dei servizi indicati e, previo suo consenso, per aggiornarlo su iniziative e/o offerte della nostra società. Il conferimento dei dati è obbligatorio per consentire l'esecuzione dei servizi richiesti, pertanto il mancato rilascio di tali dati non consentirà di eseguire i servizi indicati.
I soggetti che verranno a conoscenza di tali dati personali sanno oltre al titolare gli incaricati  addetti ai seguenti settori aziendali; uffici commerciali, uffici tecnici, uffici amministrative ed ufficio stampa. Inoltre i dati potranno essere comunicati  e/o trasferiti a società controllate e/o collegate a SCRIBAC ITALIA  e alla sua attività di business, nonchè a società di elaborazione dati. In particolare come già espressamente  indicato nell'art. 32 con la conclusione del presente contratto di partecipazione, acconsente a che SCRIBAC ITALIA  inserisca, per finalità promo – pubblicitarie, i dati personali forniti, nel sito delle manifestazione e nella lista degli espositori  che viene trasmessa, tramite posta elettronica, alle aziende interessate a ricevere informazioni sulla manifestazione. L'interessato potrà esercitare i diritti di cui all’art. 7 del  D.Lgs 196/2003, (aggiornamento, rettificazione, integrazione, cancellazione, trasformazione, in forma anonima  o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, opposizione, richiesta delle informazioni  di cui 1° capoverso e di cui alle lettere a), b), c), d), 2  capoverso) rivolgendosi a SCRIBAC ITALIA Via G Bandi  7/6  16148 Genova, oppure mandando un e-mail al seguente indirizzo : scribac.italia@libero.it.
Letto quanto sopra, l'espositore tramite la sottoscrizione  del presente contratto di partecipazione esprime specifico consenso al trattamento dei dati personali conferiti, per le finalità sopra esposte.
Per eventuali ulteriori informazioni, potrà rivolgersi a:
SCRIBAC ITALIA Via G. Bandi 7/6 -  16148 Genova  TEL:010388693 FAX:0108687937 CELL: 3924471610 - Cod Fiscale:C.F ZNILDA 62A09D969.  P.iva  01297410100  Registro Imprese di GE 295278 che, agli
Effetti della richiamata legge 196/2003, è titolare del trattamento.

 

Genova, li ________________                    per presa visione dell’intero regolamento composto di
                                                            numero sei pagine con articoli dal numero uno al numero
                                                                     Trentaquattro
                                                                 

   ________________________________________________ 

 

 

 
     
     
| home | specialisti |parliamo di| rivista | sfilate | pubblicità | contatti |
SCRIBAC Italia - Genova