INTRO | LA FIERA | LA GUIDA | SFILATE | PUBBLICITA' | CONTATTI |
     
Le Bomboniere    



UN PO' DI STORIA
La nascita del confetto risale a tempi molto lontani, nel medioevo, questo dolce bon-bon consisteva soltanto in una mandorla rivestita di miele, perché a quell’epoca lo zucchero era molto raro e quindi poco conosciuto e costoso, veniva conservato in scatoline preziose accessibili solo al mondo aristocratico ed era distribuito nei matrimoni importanti come buon augurio. Anche con le moderne tecniche di lavorazione il confetto ha sempre una lavorazione molto complessa: le anime vengono passate alla gomma arabica per fare aderire meglio lo zucchero, poi si lisciano con zucchero puro.
Da ultimo si procede separatamente alla colorazione. Tutte le fasi si eseguono facendo roteare le anime nella bassina che può essere a trazione meccanica, passandovi lo zucchero liquido un pò alla volta, in modo che non si attacchino tra loro, ed é appunto per questa particolare lavorazione che solo le fabbriche appositamente attrezzate, possono produrre confetti di pregiata qualità. Oggi, come mai nel passato, questi teneri e delicati dolci hanno a disposizione una vastissima varietà di preziosi e raffinato oggetti in cui poter essere racchiusi per bel figurare in ogni occasione e poter accontentare veramente tutti i gusti. La nascita della bomboniera risale al tempo in cui il Principe Vittorio Emanuele di Savoia iper il suo matrimonio con la principessa Elena del Montenegro ne fece confezionare fino a 2000 pezzi. Questo nuovo simbolo delle nozze si diffuse ben presto nel’aristocrazia fino a consolidarsi come tradizione anche nei ceti più bassi.
 
 
 
Torna Indietro
 
 
SCRIBAC Italia - Genova